<em>il</em> TERRITORIO

Formaggio…
la CORSA del latte
verso l’ IMMORTALITÀ.

Clifton Paul Fadiman

TRADIZIONE,
segreti ben custoditi,
esclusive INTERPRETAZIONI,
armonie di sapori.
Un crescendo di AROMI e sfumature.
Di solo latte, caglio e sale.

Un approccio che rispetta la filosofia della famiglia Toniolo e che il mercato continua a premiare.

Oggi l’azienda fornisce, infatti, i maggiori operatori della GDO, in Italia, con i formaggi DOP veneti, Asiago e Montasio, senza però rinunciare a produrre e proporre alcune eccellenze della tradizione quasi scomparse, come il Bastardo o il Morlacco del Grappa, oggi riscoperti e guardati con curiosità anche da tanti buyer stranieri.

O come nel caso, per dirne uno fra i tanti, del Selva Vecchio, un formaggio che porta il nome di un paese, Selva del Montello, proprio perché per centinaia di anni è stato il tipico “latteria da stagionatura”, il formaggio da tavola per definizione di tutte le famiglie della zona.

O il  Pincion. “Un prodotto tradizionale di cui conserviamo gelosamente la ricetta e persino il nome, in dialetto veneto, che richiama in modo un po’  ‘osè’ le sue proprietà afrodisiache”.